Logo Piero Viganego

 

"Due Diligence" Legale

Responsabilità dell'amministratore di filiale spagnola.

L'interesse del gruppo non è assoluto e non può giustificare un danno alla società filiale che presupponga un danno ingiustificato ai creditori della società filiale. L'amministratore della società filiale non sarà libero dalle responsabilità per il semplice fatto che tale atto sia stato deliberato da chi dirige il gruppo societario. L'amministratore non può usare come pretesto le istruzioni ricevute dalla direzione unitaria del gruppo a cui appartiene la società che amministra.

Indubbiamente, l'esistenza di un gruppo di società presuppone che, quando si verificano conflitti tra l'interesse del gruppo e l'interesse particolare di una delle società che lo costituiscono, si deve cercare un equilibrio ragionevole tra un interesse e l’altro, ovvero, tra l'interesse del gruppo e l'interesse sociale particolare di ogni società filiale, che renda possibile il funzionamento efficiente e flessibile dell'unità imprenditoriale che presuppone il gruppo di società, ma che impedisca a sua volta la depredazione delle società filiali e la postergazione innecessaria del loro interesse sociale, in modo da proteggere i soci esterni e i creditori di qualsiasi tipo, pubblici, commerciali o lavorativi.”

L'argomento dell'interesse del gruppo e l'indicazione dei benefici che, in astratto, presuppone l'integrazione in un gruppo societario, se non sono accompagnati da una giustificazione ragionevole e adeguata del fatto che l'atto dell'amministratore risulti anche vantaggioso per la società filiale, non esclude l'esistenza di un danno diretto del quale l'amministratore potrebbe rispondere.