Logo Piero Viganego

 

Dirigenti

In Spagna si conoscono come "directores gerentes", "altos cargos" o "altos directivos" e sono soggetti ad un regime più libero non soggetto a contratti collettivi e nel quale il regime della normativa ordinaria si applica in maniera sussidiaria.

Il contratto con il Dirigente é importante ai fini di regolare gli aspetti che la normativa lascia all'autonomia delle parti: distribuzione della giornata di lavoro, compenso di spese di trasferta, possibile distacco, ecc.

Esiste la possibilità di desistere dal contratto, senza licenziamento, generandosi in questo caso indennità ridotte.

L'indennità di fine rapporto in caso di licenziamento senza causa é comunque ridotta a 20 giorni di salario per anno di lavoro con un massimo di una annualità, tranne che sia stato previsto un regime diverso nel contratto.

Controllo della Società

La Disposizione addizionale 27 della Legge spagnola di Previdenza Sociale stabilisce quanto segue:

Il Dirigente detiene il controllo della Società sempre che possieda più della metà del capitale sociale.

Non avendo più della metà del capitale, si presumerà comunque che il Dirigente possiede il controllo effettivo della Società, quando:

1ª Almeno la metà del capitale sia distribuito tra soci che convivano con il Dirigente e con i quali esista un vincolo di parentela per consanguignità, affinità o adozione, fino al secondo grado.

2ª La partecipazione del Dirigente sia uguale o superiore alla terza parte del capitale (o alla cuarta parte del capitale se esercita effettivamente la direzione della Società).